NEWSLETTER SICHIG – Maggio 2014

ISTERECTOMIA, CONTROVERSIE E NUOVE TENDENZE

La SICHIG propone all’interno del congresso SEGI, nella giornata del 24 Maggio 2014 presso l’ospedale San Raffaele di Milano, un simposio dedicato all’isterectomia.


In questo decennio, nel nostro paese, si è ridotto significativamente il numero delle isterectomie specialmente per diagnosi di fibroma uterino. I fibromi rappresentano una patologia benigna molto frequente che interessa oltre metà delle donne in età riproduttiva, quando gli ormoni possono favorire la loro crescita. Molte donne sono asintomatiche, mentre altre lamentano disturbi del ciclo mestruale, dolori pelvici, difficoltà minzionali ed anemia. A volte il fibroma si accompagna ad aborto o a problemi d’infertilità. In assenza di sintomi, il fibroma non richiede alcun trattamento, mentre la terapia ormonale può evitare l’isterectomia, correggendo le alterazioni del ciclo correlate a questa patologia. In casi selezionati, la Risonanza Magnetica Nucleare può guidare la chirurgia non invasiva con ultrasuoni per trattare i fibromi. La chirurgia vaginale e la tecnica laparoscopica sono oggi indicate per l’isterectomia, mentre la chirurgia addominale si rende necessaria per i fibromi più voluminosi e nei casi più complessi. Rimane aperto il dibattito sull’isterectomia sub-totale e sul ruolo della salpingectomia o dell’ovariectomia in particolari condizioni di rischio. Verranno discusse le indicazioni per offrire alle pazienti la maggior appropriatezza e  verrà approfondita l’ anatomia chirurgica necessaria ad eseguire l’intervento in modo efficace e sicuro. Verranno discusse nei dettagli le tecniche dell’approccio laparoscopico, laparotomico e vaginale, analizzando i vantaggi di una scelta chirurgica critica e adeguata.
L. Frigerio

M. Carnelli