NEWSLETTER SICHIG – Luglio 2016

L’attività del Direttivo è iniziata con entusiasmo focalizzandosi su due aspetti formativi, uno i corsi internazionali avanzati di chirurgia endoscopia l’altro la realizzazione del convegno Nazionale.

A giugno si sono tenuti due corsi avanzati di chirurgia minilaparoscopica presso l’università dell’Insubria di Varese con la partecipazione di medici provenienti da diversi paesi quali l’Inghilterra, l’India, la Russia, l’Iran. I partecipanti hanno avuto la possibilità di interagire direttamente con gli operatori durante gli interventi di live surgery confrontandosi sulle più innovative tecniche chirurgiche. Si sono anche instaurate nuove collaborazioni tra cui la partecipazione in ottobre al “The 3rd National and the 1st International Congress on Endometriosis and Minimally Invasive Gynaecology (EMIG)” che si terrà a Teheran.
Data l’elevata richiesta la Società organizzerà due ulteriori corsi nel corso di quest’anno, uno ad Agosto ed uno a Settembre. Gli “advanced courses on minilaparoscopy” sono l’occasione per approfondire le conoscenze sulla miniaturizzazione dei nuovi strumenti endoscopici e sulle più recenti novità nel campo della mini-microlaparoscopia e delle tecniche percutanee sia nella patologia benigna che oncologica.

E’ quasi nella sua forma definitiva il convegno nazionale SICHIG “Chirurgia Conservativa, preservazione della fertilità e della sessualità nella donna” che si terrà a Napoli 1-2 Dicembre 2016. Sempre maggiore attenzione viene dedicata alla chirurgia conservativa e ricostruttiva nel trattamento della patologia dell’apparato genitale femminile e della mammella. Ciò ha particolare importanza nella donna in età riproduttiva, nella quale l’utilizzo di nuove metodiche permette oggi più ampie prospettive al fine della preservazione della fertilità. La disponibilità ed il corretto impiego di tecniche minimamente invasive assumono, inoltre, preminente rilevanza clinica nel ridurre la morbilità terapeutica e preservare la sfera sessuale in un più largo spettro di età, nella patologia oncologica e non. Il convegno di Napoli sarà l’occasione per confrontarci con i maggiori esperti Nazionali ed Internazionali su temi sempre più di attualità. Il Convegno di Napoli si propone di fornire ai partecipanti un comprensivo aggiornamento clinico in uno scenario in rapida evoluzione, mediante letture frontali, video e discussione di casi clinici, con il contributo di eminenti esperti Italiani e Stranieri.

Il nuovo Direttivo della Società sta inoltre lavorando alla programmazione dei prossimi incontri scientifici che si terranno nel 2016 e 2017. A breve verrà reso noto il programma di un convegno sul taglio cesareo dove verranno trattati gli aspetti meno conosciuti di questo modalità di nascere. Dalle complicanze uroginecologiche a lungo termine alle problematiche della sessualità. Dalle conseguenze neonatologiche a breve termine alle malattie croniche dell’adulto. Un secondo convegno riguardante l’endometriosi e l’oncologia è in cantiere. L’idea è quella di focalizzarsi sui trattamenti post-operatori e, soprattutto, quella di avvalersi del contributo di esperti internazionali che da anni utilizzano il postoperative fast track.

Insomma, tanta carne al fuoco, ma soprattutto tanto entusiasmo da parte di tutti.

Buona estate

Fabio Ghezzi
Presidente SICHIG