Ricerca, conoscenza, divulgazione

Dal 1989 SICHIG promuove la diffusione di studi e ricerche nel campo della chirurgia ginecologica, stimolando dibattiti e organizzando eventi divulgativi.

PROMUOVIAMO L‘ECCELLENZA NELLA CHIRURGIA GINECOLOGICA DA OLTRE TRENT’ANNI

L’obiettivo della SICHIG, Società Italiana di Chirurgia Ginecologica, è di promuovere l’eccellenza nella chirurgia ginecologica attraverso l’acquisizione di conoscenze, il miglioramento delle competenze, il progresso della ricerca clinica e di base, l’educazione professionale e la diffusione di studi e ricerche. SICHIG promuove la trasmissione della conoscenza e una maggior consapevolezza professionale, attraverso contenuti e ricerche sempre aggiornate.

Tra le finalità della SICHIG, vi è anche quella di promuovere una cultura della gestione del rischio, basata sullo sviluppo di strategie per migliorare la sicurezza del paziente e dei risultati. Una cultura cioè che sappia valutare le complicanze secondo incidenza, meccanismi e presentazioni e che sappia consigliare i metodi per prevenire e affrontare tali complicanze in chirurgia.

Ricerca

I più recenti studi gettano le basi per l’evoluzione della chirurgia ginecologica. SICHIG promuove ricerca e innovazione.

Conoscenza

L’approfondimento delle tematiche più salienti riguardanti gli aspetti evolutivi della chirurgia ostetrico-ginecologica.

Divulgazione

SICHIG promuove e realizza eventi sulle recenti evidenze scientifiche, sulle indicazioni e gli approcci chirurgici innovativi.

CONGRESSO CONGIUNTO SICHIG E SLOG 2022

14 ottobre 2022

GESTIONE DELLE MASSE PELVICHE TRA DUBBI ED EVIDENZE

Responsabili scientifici:
Paolo Beretta, Aldo Riccardi

Razionale

I miomi uterini e le patologie annessiali rappresentano le più frequenti condizioni cliniche che si evidenziano sotto forma di “masse pelviche”. Tali patologie possono diventare un problema rilevante per il ginecologo sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico.  Oggi, la maggior parte delle masse pelviche riceve una accurata e precisa diagnosi ecografica e, solo raramente, altre metodiche per immagini (TAC, RMN, PET) diventano indispensabili per una loro ulteriore definizione. La varietà dei quadri istologici e la commistione dei reperti ecografici rendono complessa e non sempre univoca la loro gestione. Infatti, lo sforzo maggiore del clinico sta nel dirimere la scelta fra semplice osservazione, terapia medica o trattamento chirurgico che, talvolta, può risultare inappropriato. Nel corso dell’incontro si affronteranno gli aspetti epidemiologici, la patogenesi e le diverse modalità diagnostico-terapeutiche alla luce delle più attuali raccomandazioni scientifiche per cercare di dirimere i dubbi ancora irrisolti, lasciando spazio alla discussione e al confronto fra le varie esperienze.

CONTATTACI

SICHIG incoraggia e stimola il dibattito dentro e fuori l’Associazione. Siamo a tua disposizione per risolvere ogni dubbio o necessità e ti ringraziamo per i suggerimenti e le osservazioni che vorrai inviarci: contribuiranno a migliorare la nostra attività.

0 + 1 = ?